L'idropulitrice Professionale - Guida all'Acquisto

Indice

  1. Quando Usare L'idropulitrice
  2. Le Caratteristiche
  3. Come Valutare l'Idropulitrice
  4. Lavaggio Auto: Scelta Idropulitrice
  5. Inconvenienti e Rimedi

Quando Usare l'Idropulitrice

Le idropulitrici vengono in genere utilizzate per il lavaggio di superfici di vario tipo. Come si può dedurre dallo stesso nome, esse sfruttano la pressione e la portata dell’acqua per rimuovere sporco ed incrostazioni. Le situazioni in cui possiamo utilizzare con successo un’idropulitrice sono numerose e vanno dall’ambito più industriale e tecnico a quello più hobbistico e domestico.

Un'idropulitrice può esser utile dalla pulizia esterna di auto, autotreni, pullman ecc., può essere utilizzata per pulire macchinari, si può usare su pavimenti di officine, di industrie di vario tipo, ma anche su piazzali asfaltati, cementati o massellati, su pareti esterne e tetti per rimuovere muffe e muschi.

Teoricamente la si può usare anche su pareti interne (!), ma va tenuto conto del fatto che l’uso di queste macchine comporta sempre e comunque una grande dispersione di acqua nell’ambiente (questo significa che il locale si potrebbe facilmente “allagare”). Le idropulitrici vengono utilizzate nei modi più disparati e grazie all'elevata pressione dell’acqua possono eliminare formicai, ripristinare legnami vecchi e verniciati, con l’ausilio di appositi ugelli l’idropulitrice ci può aiutare a sturare tubi di fognature. In inverno la possiamo perfino usare per sturare tubi gelati (nel caso di macchine ad acqua calda e con l’ausilio degli sturatubi). Con l’aiuto di lance sabbianti poi, l’idropulitrice si può invece usare per pulire superfici non lavabili solamente con l’acqua ad alta pressione (rimozione di vernici e graffiti, pulizia di intonaci), con l’ausilio di speciali ugelli rotanti, si possono lavare alcuni tipi di barili, tra i quali i barrique francesi, utilizzati per la stagionatura del vino. Alcune idropulitrici molto potenti (con pressione che supera persino i 1000 bar) possono tagliare vari materiali, tra cui il granito!

L'idropulitrice: le Caratteristiche

Idropulitrice:gruppo pompante

Le idropulitrici professionali si caratterizzano per elevati livelli di qualità di:

  • progetto
  • cura costruttiva
  • scelta dei materiali utilizzati per le parti meccaniche

La prima evidente differenza tra le macchine hobbistiche e quelle professionali sta nella tipologia di motore elettrico: le prime adottano quasi sempre motori a spazzola (che per costruzione presentano problemi sia di temperatura che di usura), le seconde dei motori induttivi asincroni con protezione termica.

Ancora riguardo ai motori si può osservare che il regime di rotazione nelle idropulitrici professionali in generale è la metà rispetto a quelli adottati nelle macchine per uso domestico (1450 giri al minuto contro i 2800/3200 delle macchine hobbistiche) e che ciò da solo comporta un'intrinseca maggiore affidabilità delle macchine professionali.

Un'altra importante differenza tra le due tipologie di idropulitrici sta nelle prestazioni dichiarate: i valori di pressione e portata non sono in alcun modo confrontabili con quelli delle comuni macchine idropulitrici, infatti nel caso professionale i valori di pressione si intendono all'uscita dei 10 metri di tubo ad alta pressione e prima della lancia, mentre nelle hobbistiche questi valori sono misurati all'uscita della pompa.

E' importante inoltre osservare che un'elevato valore di pressione non significa avere una macchina efficacie in quanto se il valore di pressione da solo un'indicazione della profondità della pulizia effettuata dal getto d'acqua, la quantità di "pulizia" ossia l'efficacia del nostro lavoro è invece in relazione alla portata d'acqua: si pensi ad esempio di pulire un'ampia superficie con un getto la cui efficacia non sia più ampio di un centimetro quadro!

Veniamo ora agli aspetti che riguardano il cuore di un'idropulitrice professionale: il gruppo pompa.

Il gruppo pompa delle idropulitrici professionali è per progetto costruttivo sempre facilmente smontabile e riparabile, al contrario delle idropulitrici hobbistiche che al primo guasto è normale buttare via l'intera macchina. Il gruppo pompa è inoltre di tipo lineare e quindi adotta un sofisticato sistema biella/manovella e non il più semplice piattello rotante con molle di ritorno.

Le testate sono inoltre in ottone (non in alluminio nichelato) e adottano sempre una valvola di by-pass per proteggersi dai colpi di pressione. Le valvole sono sempre in acciaio inox e i pistoni interamente in ceramica o in acciaio inox ceramicato (attualmente questa è l'unica soluzione che garantisce la durata delle prestazioni di pressione di un'idropulitrice). Qualcuno ha verificato quante ore lavoro è in grado di garantire un'idropulitrice hobbistica?.

Veniamo quindi agli aspetti che riguardano il servizio di assitenza per le macchine professionali: le macchine professionali danno la certezza di un servizio di assistenza e manutenzione che ne garantisce sempre riparabilità e reperibilità dei pezzi di ricambio a costi contenuti (questo almeno nel caso delle macchine di fabbricazione italiana).

Infine gli aspetti che riguardano l'equipaggiamento delle idropulitrici professionali: sono normalmente equipaggiate con dispositivo total stop o di total stop ritardato, di regolatore di pressione, di misuratore di pressione in bagno di glicerina. Nel caso siano equipaggiate con motore a scoppio usano un regolatore elettronico del numero di giri ed un riduttore di giri nell'accoppiamento tra motore e pompa.

Gli stessi accessori di base, il tubo, la lancia, la pistola sono di livello professionale con attacco acqua in ottone o inox, tubo con maglia metallica e molto altro che rendono questi "semplici" dispostivi (non coperti dalla normale garanzia) durevoli ed efficaci e non "semplici giocattoli".

Idropulitrici ad Acqua Fredda

Le Idropulitrici Professionali ad Acqua Fredda lavorano in genere con una pressione d'esercizio che va da 130 a 200 atm ed hanno una portata compresa tra 9 e 21 l/min (540/1260 litri ora). Queste macchine possono essere equipaggiate sia con pompe di tipo assiale che lineare e montano normalmente testate in ottone (raramente in alluminio nichelato). A seconda del livello qualitativo richiesto il gruppo pompa può utilizzare pistoni in acciaio inox di alta qualità, acciaio inox rivestito con ceramica o, nelle soluzioni più sofisticate, pistoni realizzati interamente in ceramica. Il motore elettrico per l'azionamento della pompa può essere a due o quattro poli (230v/400v) e con potenze normalmente comprese tra 2,5 a 9,5 Kw. Da notare che le macchine di questa categoria sono sempre dotate di dispositivo Total Stop utile per preservare il motore nel caso di inutilizzo della macchina.

Idropulitrici ad Acqua Calda

Le Idropulitrici professionali ad acqua calda sono lo strumento ideale per rimuovere sporco ostinato o non idrosolubile. Le idropulitrici ad avqua calda sono impiegate nei più svariati settori quali ad esempio l'agrotecnico, l'alimentare, l'industriale e l'edile e costiuiscono un'ottima soluzione per la pulizia di macchinari, di macchine utensili, di motori e mezzi di trasporto (spesso ricoperti da sporco di tipo oleoso). Vengono impiegate con successo nell'industria alimentare per pulire ed asportare residui animali e vegetali, nella pulizia delle stalle o di attrezzature edili come betoniere, gru, macchine movimento terra ecc…). Infine, qualora necessario sono un eccellente mezzo per l'igenizzazione di cose ed ambienti.

Perchè Usare una Idropulitrice ad Acqua Calda

Le idropulitrici ad acqua calda sono usate quando è necessario pulire sporco oleoso o particolarmente tenace. L'efficienza di lavaggio dell'acqua calda è infatti notevolmente più efficacie dell'acqua fredda (fino al 50% in più) in quanto l'alta temperatura favorisce lo scioglimento dello sporco. Ricordiamo infine che grazie al calore emesso anche la superficie lavata ha un tempo di asciugatura più rapido e ciò si traduce in:

  • un minor tempo di lavaggio
  • un minor tempo di asciugatura
  • una pulizia più approfondita dello sporco non idrosolubile
  • un minor uso di detergente
  • minori costi fissi di pulizia.

Vantaggi dell'Idropulitrice ad Acqua Calda

L'idropulitrice è una macchina largamente utilizzata nella pulizia di ambienti commerciali ed industriali che combina il lavaggio con alte portate d'acqua l'uso di elevati livelli di pressione e di temperatura. Queste sue caratteristiche risultano particolarmente importanti quando la pulizia si rivolge alla rimozione di sostanze da superfici impregnate con grassi.

Come tutti sanno, pulire una pavimentazione sporca con residui di grasso industriale non è assolutamente semplice, tanto meno se ci affidiamoi a straccio, spazzole ed a un secchio d'acqua!

In questi casi anche l'utilizzazione di un buon detergente potrebbe risultare insufficiente: ecco quindi una tipica situazione dove un'idropulitrice ad acqua calda consente di portare a compimento il lavoro con il minimo sforzo e nel tempo più breve possibile.

Le idropulitrici ad acqua calda sono molto più efficaci di quelle ad acqua fredda nelle operazioni di sgrassaggio, soprattutto se il grasso è idrodolubile. Infatti se usiamo l'acqua fredda per rimuovere una macchia di unto il risultato sarà principalmente quello di creare moltissime micro particelle idrogenate che, come una cera, si sperderanno sull'intera superficie e che alla lunga creeranno un sottile strato di grasso che, come un velo, tratterrà ancor più lo sporco e ne renderà sempre più difficile la pulizia.In questi casi è molto meglio affidarsi ad una macchina ad acqua calda che spruzzando acqua e vapore a 140 gradi, scioglie le macchie di grasso quasi in un istante: è questo il tipo di applicazione delle idropulitrici più diffuso negli impianti di produzione alimentare.

Le macchine odierne, molto sofisticate, sono in grado di lavorare a vapore, ad acqua calda o ad acqua fredda ed al contempo di utilizzare, per garantire il risultato migliore, anche i detergenti che spesso hanno formulazioni anche "verdi" e fanno dell'idropulitrice un prodotto ecologico, vera alternativa ai trattamenti chimici.

CARATTERISTICHE PRESTAZIONALI 
Pressioneda 130 a 200 atm regolabile
Portatada 300 a 1260 l/m
Potenzada 3 a 7,5 kW
Giri Motoreda 1450 a 2800 g/min.
Pesoda 60 a 180 Kg

Idropulitrici a Scoppio con Motore a Benzina

Le idropulitrici professionali con motore a benzina, nella quasi totalita ad acqua fredda, si propongono come la soluzione quando non è disponibile un allacciamento elettrico o quest'ultimo non è di potenza adeguata per supportare la tipologia di macchina che dobbiamo usare (si pensi ad esempio alle operazioni di sabbiatura delle pareti esterne di un vecchio edificio). Sono quindi macchine adatte per le attività di cantiere (edile o stradale), per le esigenze di pulizia nelle attività agricole, ma anche in ogni altra attività dove sia necessario un'attrezzatura completamente autonoma e facilmente trasportabile. Un'idropulitrice professionale con motore a scoppio è inoltre l'accessorio ideale anche per quanti praticano attività sportive come il motocross, il rally o per quanti possiedono imbarcazioni e che si trovano ad affrontare il problema del lavaggio dei loro mezzi lontano da casa.

Le idropulitrici professionali con motore a scoppio sono macchine estremamente robuste (adottano infatti gruppi pompa di elevata qualità), sono di facile avviamento e offrono un'elevata riserva di autonomia con costi di gestione contenuti (consumano infatti pochissimi litri/h) e le prestazioni sono davvero di tutto rispetto come si può vedere nella tabella sottostante.

CARATTERISTICHE PRESTAZIONALI 
Pressioneda 30 a 250 atm regolabile
Portatada 280 a 1100 l/m
Potenzada 5 a 13 hp
Giri Motoreda 1600 a 3000 g/min.
Pesoda 30 a 100 Kg

Idropulitrici a Scoppio con Motore Diesel

Le idropulitrici professionali con motore a gasolio, uniscono alla versatilità e all'autonomia delle macchine con motore a scoppio, consumi di esercizio più contenuti rispetto ai motori a benzina. Quasi sempre dotate anche di caldaia per il riscaldamento dell'acqua, abbinano alla forza data dalla pressione e dalla quantità dell'acqua, l'elevata temperatura che alle volte indispensabile per rimuovere con rapidità ed efficacia lo sporco non idrosolubile come grasso, olio e le altre sostanza sensibili al calore. Questa tipologia di macchine, in genere più pesante rispetto alle corrispettive a benzina, sono vere e proprie macchine da cantiere e sebbene possano essere dotate anche di ruote gonfiabili, di solito sono trasportate e posizionate in postazioni fisse tramite carrelli trasportatori. Le macchine a gasolio sono inoltre ispesso dotate anche di generatore di corrente a 230 Volt in grado di supportare carichi fino a 1,5 Kw.

CARATTERISTICHE PRESTAZIONALI 
Pressioneda 30 a 200 atm regolabile
Portatada 300 a 1300 l/m
Potenzada 5 a 17 hp
Giri Motoreda 1700 a 3000 g/min.
Pesoda 110 a 240 Kg

Idropulitrice Fisse ed Autolavaggio

Le idropulitrici professionali fisse sono macchine progettate per essere posizionate stabilmente a parete o a pavimento tramite apposite staffe in postazioni dedicate al lavaggio di macchine e macchinari. Altre possibili collocazioni sono quelle all'interno di stalle ed allevamenti dove è decisamente più comodo ricorrere ad un dispostito opportunamente colloegato, piuttosto che a soluzioni con cavo di alimentazione libero. Sono sempre dotate di motore elettrico (monofase o trifase), macchine dotate di motore a scoppio la forza pulente dell'acqua calda indispensabile quando si deve rimuovere con rapidità ed efficacia lo sporco non idrosolubile come grasso, olio e qualsiasi altra sostanza sensibile al calore.

CARATTERISTICHE PRESTAZIONALI 
Pressioneda 30 a 200 atm regolabile
Portatada 300 a 1300 l/m
Potenzada 5 a 17 kW
Giri Motoreda 1700 a 3000 g/min.
Pesoda 110 a 240 Kg

Idropulitrici Speciali

Con il termine di idropulitrici speciali si intede indicare quel segmento di macchine in grado di fornire in uscita pressioni superiori ai 250 bar per arrivare fino ai 1000 bar e con portate e di oltre 1200 litri/ora. La grande potenza di queste idropulitrici è in genere utilizzata per la pulizia degli scafi di navi ed imbarcazioni, per la rimozione di incrostazioni di cemento, la rimozione rapida e profonda della ruggine (tramite lancia sabbiante), la scarifica dell'intonaco, il ripristino di muri, la disintonacatura di stabili, l'eliminazione di manifesti, la pulizia di silos, di cisterne e di pozzi neri. Visto le prestazioni, queste macchine sono sempre dotate di motori trifase e richiedono un elevato numero di Kw (da 15 in su) e adottano le soluzioni tecniche più all'avvanguardia come i motori a basso numero di giri, i pistoni in ceramica, la valvola di by-pass separata ed altro.

Come Valutare l'Idropulitrice

Nella valutazione di un'idropulitrici, oltre alle prestazioni relative a pressione e portata occorre guardare agli accessori in dotazione (quantità e tipo), alle funzioni acessorie (anticalcare, stop automatico ..), al progetto costruttivo (materiali e tecnologie costruttive), quest'ultimo legato in particolare alla resistenza all'usura che è di fondamentale importanza per macchine usate in modo continuativo.

Lavaggio Auto: Scelta dell'Idropulitrice

Le idropulitrici hanno subito in questi ultimi anni una continua serie di evoluzioni. Inizialmente nate come macchine che spruzzavano acqua ad alta pressione, successivamente si sono evolute con l'aggiunta di un sistema a combustione che ne aumentava la temperatura dell'acqua in uscita. Con gli ultimi progressi è ora possibile eseguire la pulizia, sempre molto accurata, mediante vapore fatto fuoriuscire ad elevata pressione e senza ricorrere ad elevate quantità d'acqua. Questa nuova tipologia di macchine offre vari vantaggi, i principali sono quelli di essere molto più parche nel consumo di acqua (di estrema importanza se guardata dal punto di vista delle tematice ecologiche o di smaltimento delle acque di scolo), nel consumo di gasolio e di lavorare in modo molto più silenzioso. Veniamo quindi ai criteri che ci devono guidare alla scelta dell'idropulitrice per la pulizia ed il lavaggio di un'automobile.

Un'idropulitrice adibita al lavaggio delle automobili non dovrà mai avere una pressione di uscita molto elevata dato che le superfici della carrozzeria mal sopportano un getto ad alta pressione superiore ai 100 / 110 bar. Per quanto riguarda la portata dell'acqua, misurata in litri al minuto o litri all'ora, anche qui non servono mai grandi portate, specie quando si passa alla pulizia dei piccoli "dettagli" che caratterizzano una carrozzeria d'automobile. Utile infine una macchina che consenta il passaggio rapido dalla fase di spruzzo ad alta pressione (lavaggio) a quella in bassa pressione per la distribuzione del detergente.

In ogni caso, se il bugget lo consente, al posto di una tradizionale idropulitrice, val la pena pensare anche ai generatori di vapore elettrici che uniscono alle basse portate un grande forza pulente e limitano quasi del tutto lo spreco dell'acqua e che possono essere utilizzati con successo anche nelle pulizie di casa.

Inconvenienti e Rimedi

Ecco un breve elenco delle cose da verificare quando un'idropulitrice non funziona come dovrebbe.

Bassa pressione in Uscita

  • La lancia è dotata di un ugello inadeguato o usurato
    Rimedio: sostituire l'ugello
  • La sede di regolazione della valvola pressione è usurata
    Rimedio: sostituire la sede della valvola

Pompa rumorosa

  • Aria nei condotti di aspirazione
    Revisionare i condotti di aspirazione

Oscillazioni sul manometro

  • Valvole bloccate da corpi estranei o usurate
    Pulire o sostituire le valvole
  • Guarnizioni usurate
    Rimedio: Sostituire le guarnizioni
  • L'acqua in entrata ha una temperatura troppo elevata
    Rimedio: Ridurre la temperatura dell'acqua in entrata

Perdite di acqua sotto il corpo pompa

  • Guarnizioni dei pistoni usurate
    Rimedio: Sostituire le guarnizioni di tenuta dei pistoni

Perdita di acqua dalla testata

  • Guarnizioni OR della testata usurate
    Rimedio: Sostituire gli OR

Perdite di olio sotto il coprpo pompa

  • Anelli di tenuta olio usurati
    Rimedio: Sostituire gli anelli di tenuta olio

Sovrapressione alla chiusura della lancia

  • Perdite nella valvola di regolazione e/o taratura inadeguata
    Rimedio: Revisionare la valvola e procedere con una nuova taratura

Diritto Cookie EU - Indors utilizza i Cookie per poter migliorare la tua esperienza sul sito.